CONCORSI | PRECARI Il Consiglio di Stato: sì a prove con regole semplificate e particolari
Ci sono straordinarie esigenze di interesse pubblico Turi: giuste le nostre rivendicazioni. Politica ha argomentazioni inconsistenti. La predisposizione di prove concorsuali caratterizzate da regole semplificate è lecita e giustificata da “straordinarie esigenze di interesse pubblico”, in quanto diretta a porre fine ad una intollerabile situazione di precariato in cui versa da anni ... Continua la lettura